Una storia italiana di lavoro, di valori, di qualità, di ricerca e conoscenza, una storia di caffè.

Era la fine degli anni cinquanta, quando Aldo Calore entrò a lavorare in una delle più importanti torrefazioni italiane. Più che una professione esercita una passione profonda che lo porta a migliorare le sue capacità di lavorazione del caffè e dei processi di produzione. Diventò ben presto un punto di riferimento per chi già lavorava il caffè, contribuendo alla nascita di molte torrefazioni.
Era arrivato il momento di aprirne una propria.

Trasferitosi già da alcuni anni nel basso Lazio, avviene l’incontro decisivo con Franco Arduini e Giovanni Minotti, due appassionati che già lavoravano nel settore.

È un momento decisivo nella loro storia:
nasce CAFFÈ ICAF, era il 1975.

Lavorano tra il profumo dei chicchi e sanno riconoscere il loro grado di tostatura dal colore, selezionano con amore e competenza le origini. Sono anni intensi e sentono maturare una significativa ambizione. Si specializzano, forniscono i prodotti migliori alle caffetterie, curano la sostanza e in contemporanea la forma.

Nascono miscele che sono capolavori.

È un successo, di quelli che resistono al tempo, la grande richiesta li impegna e la soddisfazione dei clienti li coinvolge in una nuova missione: diffondere la qualità delle loro miscele nel mondo, comunicare la loro esperienza di caffè.

Oggi Giovanni, Massimo e Stefano, sono alla guida di una realtà innovativa e allo stesso tempo tradizionale, dedicata a garantire la qualità di un prodotto nelle diverse forme di commercio e di comunicazione.